Architettura, colore, energia: un asilo nido di qualità

L’asilo nido comunale a Torre de’ Passeri, in provincia di Pescara, dello Studio [ZE(D)A]+, si configura come un spazio protetto, racchiuso da un recinto, ma al contempo in diretta continuità con il paesaggio esterno, giocato su un sistema di piccole aperture, sulla presenza di patii interni e in cui le strategie energetiche e la progettazione cromatica giocano un ruolo chiave nel raggiungimento della qualità ambientale complessiva.

 

L’asilo si colloca all’interno del complesso scolastico comunale che comprende anche una scuola materna e una scuola media. L’obiettivo di realizzare un edificio caratterizzato da una qualità degli ambienti interni ed esterni attraverso la ricerca di uno spazio idoneo sotto il profilo psicologico, sociale e funzionale, è stata influenzata in maniera decisiva dalla natura del sito che, stretto tra gli edifici esistenti e con un orientamento sfavorevole e una forma irregolare, non costituiva il contesto ideale verso il quale aprirsi.
Da queste criticità è stato studiato un edificio introverso e autonomo, in cui gli spazi interni sono in diretta continuità con un nuovo paesaggio esterno. L’edificio si configura come un grande recinto che avvolge e protegge gli spazi interni: un’architettura apparentemente estranea ma con un forte carattere di contestualizzazione.

 

Il progetto è stato sviluppato in tre fasi: analisi ambientale, articolazione spaziale, strategie energetiche. Dai limiti imposti dal contesto, l’impianto si sviluppa in senso longitudinale lungo l’asse sud-est/nord-ovest come prolungamento della scuola materna. La pianta è studiata in modo che gli spazi per le attività diurne e quelli destinati al riposo non interferiscano mai tra loro, pur essendo collegati visivamente grazie alla presenza dei vuoti dei patii che creano un continuum spaziale e cromatico; il volume in corrispondenza dei patii si svuota e filtra l’ambiente esterno e, grazie a un sistema di piccoli fori, genera giochi di luci e ombre che variano durante l’arco della giornata, e che costituiscono per i bambini un grande stimolo percettivo e didattico.

 

L’organizzazione degli spazi principali intorno ai patii è pensata per rispondere anche ad aspetti climatici, migliorando la qualità ambientale ed energetica dei locali: in inverno garantiscono un adeguato guadagno termico e una buona illuminazione naturale mentre in estate grazie ai flussi di ventilazione naturale e all’ombreggiamento garantito dagli alberi, assicurano un’elevata qualità ambientale.
L’involucro concepito come massa termica capace di gestire gli stress termici estivi e invernali, è realizzato in laterizio con isolamento termico a cappotto esterno, mentre la copertura, dotata di isolamento termo-acustico in fibra di legno e pannello sandwich in lamiera termocoibente, garantisce protezione sia termica che acustica.
Il colore dei pavimenti è stato usato come strumento didattico per aiutare i bimbi a distinguere le diverse zone dell’asilo: pavimento in gomma verde per la zona gioco, piastrelle giallo ocra per la zona riposo e arancione per i bagni e il fasciatoio, bianche per gli spazi riservati agli adulti. L’asilo è inoltre dotato di un impianto solare termico per ACS e integrato con riscaldamento radiante a pavimento.

 

Il progetto è tra i partecipanti alla nona edizione del Premio Internazionale Architettura Sostenibile, la cui cerimonia di premiazione si è tenuta lo scorso 25 giugno 2012 presso la Facoltà di Architettura di Ferrara.


SCHEDA PROGETTO
Asilo nido comunale


Committente
Comune di Torre de’ Passeri, Pescara


Progettisti
Studio [ZE(D)A]+
architetti Fabrizio Chella, Agnese Damiani, Lino Grifone


Direzione lavori
arch. F. Chella, arch. A. Damiani


Collaborazione
dott. arch. Nicola Petrone


Consulenze specialistiche
strutture: ing. Massimo De Virgiliis
impianti: ing. Roberto Ciardulli


Cronologia
progetto: settembre 2009 (bando Regione Abruzzo- Finanziamento di Asili Nido Pubblici)
inizio lavori: marzo 2011
fine lavori: settembre 2011


Superficie utile
321 mq


Importo lavori
277.552,52 euro
864,64 euro/mq


Per ulteriori informazioni
www.zedaplus.it

 

Nell’immagine di apertura, vista di dettaglio di uno dei patii interni. Foto © Emidio Paoletti

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico