Architettura, città e territorio. I vincitori della settima edizione del Premio IQU

Sono stati proclamati lo scorso 14 dicembre 2011 presso la Facoltà di Architettura di Ferrara i vincitori della settima edizione del Premio IQU – Innovazione e Qualità Urbana, il premio promosso da Maggioli Editore nato con il proposito di sviluppare un confronto di strategie di innovazione progettuale, tecnologica e gestionale tra le città, nell’ambito dei processi di riqualificazione e sviluppo del patrimonio architettonico, urbano e del territorio. La selezione è avvenuta tra i circa cinquanta progetti partecipanti alle tre aree tematiche nelle quali il premio è strutturato (Città e Architettura, Mobilità, Tecnologie).

 

Il Premio, incentrato sull’architettura, la città e il territorio, affronta aspetti strategici della trasformazione delle città e dello spazio pubblico, attraverso il tema dell’innovazione progettuale e connessa allo sviluppo di nuovi prodotti, di nuovi materiali, di nuove tecnologie, il tema della qualità, in particolare rivolta alla riqualificazione dello spazio urbano, principale tema progettuale degli investimenti delle pubbliche amministrazioni, e il tema dello spazio urbano, grande e complesso universo di relazioni che permette di fare coesistere la “grande città pubblica” con le tante “città private”.

 

I membri della giuria della settima edizione del Premio, costituita dal Marcello Balzani, Presidente (Direttore della rivista Paesaggio Urbano), Antonello Boschi (Architetto, Ricercatore in composizione architettonica, Dipartimento di Ingegneria Civile, Università di Pisa), Giuliano Colombini (Architetto, Presidente Ordine degli Architetti P.P. e C della Provincia di Pisa), Fabio Poggio (Architetto, Federazione degli Ordini degli Architetti della Liguria), Giustino Vallese (Architetto, Presidente Ordine degli Architetti P.P. e C della Provincia di Teramo) e dal Segretario del Premio, Alessandro Costa (Architetto, libero professionista in Rimini, redattore della rivista Paesaggio Urbano), hanno decretato i vincitori tra i progetti partecipanti alle tre aree tematiche nelle quali il premio è strutturato (Città e Architettura, Mobilità e Tecnologie), a loro volta suddivisi in due sezioni: opere già realizzate e nuovi utilizzi e progettazioni.

 

I progetti vincitori
Città e architettura | Sezione opere realizzate
1° classificato
Riqualificazione del Borgo di Formignano, Cesena
Progettisti | Stefano Piraccini, Leopoldo Piraccini, Paolo Casadei con Davide Fagioli

 

2° classificato
Ambulatorio polivalente San Gregorio, L’Aquila
Progettisti | Emanuele Luciani, Giovanna Di Virgilio

 

3° classificato
Piazza Don Bruno Falloni, Monteiasi, Taranto
Progettisti | Maurizio Bradaschia, Lorenzo Netti, Gloria A. Valente con Viviana Magnarin, Manuela Sabatti, Domenico Pastore, Rocco Toscano

 

Città e architettura | Sezione nuovi utilizzi e progettazioni
1° classificato
Nuovo polo municipale di Gembloux, Belgio
Progettisti | Alberto Mottola, Simone Gobbo, Davide De Marchi (Demogo Studio DI Architettura)

 

2° classificato
Oikos Colour City, Gatteo, Forlì-Cesena
Progettisti | Elisa Montalti, Simone Gabrielli, Gianluca Macchini, Caterina Nichelini, Simone Silvani (Studio arch’es and partners)

 

3° classificato
Polo a energie rinnovabili, Ravenna
Progettisti | Giovanni Vaccarini (sincretica srl) con Marco Zitti, Alice Cerigioni, Maria Josè Loffredo

 

Mobilità
Vallo Express 999, Salerno
Progettisti | Michele Giardullo, Teresa La Gala

 

Tecnologie
1° classificato ex aequo
Progetto Theseus, Genova
Progettisti | Matteo Corsi (Project manager), Rita Cararo, Francesca Ansaloni, Enrico di Bella, Luca Persico con Federico Ceccarelli, Manuele Pesenti

 

1° classificato ex aequo
Thermatile by Del Conca
Progettisti | Paolo Mularoni (Project manager)

 

Premio speciale | Progettazione partecipata
Mercato Navile. Laboratorio di urbanistica partecipata, piano particolareggiato d’iniziativa pubblica e opere di urbanizzazione area ex mercato ortofrutticolo, Bologna
Progettisti | Federico Scagliarini + Cristina Tartari (Tasca Studio Architetti Associati) con Giovanni Bertoluzza, Marco Filippucci, Luca Ladinetti, Ilenia Rubini, Francesco Vona, Upgrade Studio Associato, Studio Federico Giovannini, Giuseppe Cornelio, LAND srl (Andreas Kipar), Trigonos Associati

 

Premio speciale | Progettazione per tutti
Progetto di fruizione della spiaggia della Purità, Gallipoli, Lecce
Progettisti | Anna Corsaro, Valerio de Divitiis (CoDESIGN architetti associati), Laura Pedata, Loris Rossi

 

Premio speciale | Sostenibilità ambientale, soluzioni bioecologiche e bioedilize
Brennone 21, il recupero Carbon Zero dell’edilizia storica, Reggio Emilia
Progettisti | Roberta Casarini, Andrea Rinaldi, Emilia Lampanti (Laboratorio di architettura Architetti Associati) con Federica Camuncoli

 

Premio on-line | Sezione nuovi utilizzi e progettazioni
ECOlego. Trasferimento e riutilizzo di un padiglione espositivo per l’Expo di Shanghai a Bazzano (L’Aquila) come servizi per la popolazione terremotata
Progettisti | Michela Avato, Maria Rosaria Durante, Alberto Sangiorgio (Facoltà di Ingegneria del Politecnico di Milano)

 

Premio on-line | Sezione opere già realizzate
Nuovo asilo nido comunale a Torre de’ Passeri, Pescara
Progettisti | Fabrizio Chella, Massimo De Virgiliis, Lino Grifone (Studio [ZE(D)A]), Menenio De Vincentis, Roberto Ciardulli conNicola Petrone

 

Nell’immagine, vista del progetto per il Nuovo polo municipale di Gembloux, Belgio, di Alberto Mottola, Simone Gobbo, Davide De Marchi (Demogo Studio DI Architettura), primo classificato nella categoria Città e architettura – Sezione nuovi utilizzi e progettazioni 

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico