Architetti e progettisti, le iniziative di Expoedilizia 2012 pensate per voi

Sollecitati da normative europee e nazionali, architetti e progettisti sono chiamati sempre più spesso ad affrontare la sfida dello sviluppo sostenibile dei centri urbani: proprio per dar loro un’occasione di confronto Expoedilizia – la fiera professionale per l’edilizia e l’architettura, che torna per la 5a edizione a Fiera Roma dal 22 al 25 marzo 2012 – propone una serie di iniziative dedicate.

 

Si parte dal Focus Smart City – Smarter Building, tre giornate di seminari e workshop per discutere di una nuova idea di città, organizzato in collaborazione con il Gruppo Land, che sarà coordinato dall’architetto Andreas Kipar e dall’agronomo Giovanni Sala. Il Focus, animato da architetti, ingegneri, urbanisti e paesaggisti delineerà le prospettive future di un’edilizia intelligente: partendo da case history nazionali e internazionali, si parlerà di sistemi di gestione e controllo urbano e abitativo, di IT e comfort ambientale, di sicurezza, arredo sostenibile e qualità della luce, di segnaletica e soluzioni per l’accessibilità, e dei sistemi di certificazione e ottimizzazione per il risparmio energetico per un uso sostenibile delle risorse che il territorio mette a disposizione.

 

Con la collaborazione dell’Università di Roma “Tor Vergata” e del CHOSE – Centre for Hybrid and Organic Solar Energy (Polo Solare Organico della Regione Lazio) verrà organizzato un focus sul fotovoltaico: accanto all’esposizione di pannelli fotovoltaici organici, fiore all’occhiello delle ricerche del CHOSE, architetti e progettisti potranno partecipare al convegno “Efficienza energetica nell’edilizia: dalla domotica all’integrazione architettonica del fotovoltaico” organizzato dal Polo Solare Organico, durante il quale saranno presentati esempi di best practice in ambito dell’edilizia pubblica e privata di applicazioni legate al risparmio energetico sia dal punto di vista della domotica che dell’integrazione del fotovoltaico. Ad arricchire quest’offerta un ciclo di seminari, aperti a tutti, per parlare della tecnologia del fotovoltaico organico, di quella del fotovoltaico tradizionale, passando per approfondimenti sulla certificazione degli edifici e sull’uso della domotica in un’ottica di risparmio energetico.

 

E la domotica sarà protagonista anche con PANDORA, il progetto di edificio connesso ed ecosostenibile, ideato da VEGA Parco Scientifico Tecnologico di Venezia in collaborazione con il MIT, Mobile Experience Laboratory di Boston, assieme ai progettisti di Aequa Engineering. L’edificio – presentato per la prima volta in una fiera del settore edile –  sarà destinato a essere un centro direzionale (9mila metri quadri), distribuiti su nove piani, con spazi divisi da pareti componibili e arredi in cartone – sarà dotato di un cervello in fibra ottica, Wi-Fi e gestito dal cloud computing e sarà in grado di dialogare con i proprietari e di prendere decisioni autonome per ridurre i consumi energetici e provvedere alla propria manutenzione.

 

Expoedilizia sarà anche l’occasione per valorizzare il talento di designer, architetti e ingegneri: la manifestazione ospiterà la cerimonia di premiazione del concorso di idee “3A architettura, arte, arredo” ideato e promosso da INBAR – Istituto Nazionale Bioarchitettura. Protagonista del concorso la cucina: dalla strutturazione dello spazio al design di arredi ed oggetti, passando per ergonomia e multisensorialità, i concorrenti dovranno presentare un progetto legato alla bio ed eco compatibilità di questo particolare ambiente cuore della vita delle famiglie italiane. Il tutto in un’ottica che dia nuova vita alle relazioni tra spazio e oggetti, filtrandole attraverso elementi di antropologia, psicologia e sociologia, promuovendo l’utilizzo di materiali naturali e riciclabili.

 

Progetti in mostra, durante Expoedilizia, ma non solo. La formazione degli operatori è uno degli aspetti cardine della manifestazione e per gli architetti verranno organizzati importanti momenti di aggiornamento: il Cesarch, il Centro Studi dell’ordine degli Architetti di Roma, organizzerà workshop e seminari pensati per dare nuovi strumenti ai partecipanti, mentre il GiArch, il Coordinamento Nazionale Giovani Architetti, farà degli spazi espositivi della manifestazione il centro per organizzare incontri che valorizzino l’immagine e la professionalità del giovane architetto.

 

Per ulteriori informazioni
www.expo-edilizia.it

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico