Apre la Quinta Edizione del Festival dell’Architettura

Aprirà ufficialmente in giugno la quinta edizione del Festival dell’Architettura: COMUNITÀ – ARCHITETTURA. Fenomeni e forme dell’aggregazione urbana tra nuovi soggetti e comportamenti dell’abitare. Parma, Modena, Reggio Emilia 2009/2010

 

Il Festival dell’Architettura, diretto da Carlo Quintelli, presenta la sua quinta edizione, confermandosi nel tempo come luogo di dibattito sui temi della città e dell’architettura a livello internazionale. Segnalato tra una selezione di eventi d’architettura nel The Skira Yearbook of World Architecture 2007-2008 è stato recentemente oggetto di analisi e descrizione nel libro-censimento sui festival di approfondimento culturale “Effetto festival” di Guido Guerzoni.
Il Festival vuole continuare a creare le condizioni per un luogo aperto dove favorire ricerca, approfondimento, confronto e divulgazione sui temi della cultura architettonica italiana ed internazionale. La formula biennale (09-10), già sperimentata nel corso della passata edizione, consente un maggiore approfondimento delle ricerche presupposte agli eventi (quali mostre ma anche convegni, seminari, concorsi, ecc.) e una più forte ed allargata partecipazione (in termini di collaborazione alle ricerche e di fruizione delle stesse). Il 2009 sarà l’anno dei processi di avanzamento delle ricerche, il 2010 della traduzione espositiva e della presentazione degli esiti finali.

 

Affrontare il tema comunità/architettura significa percorrere trasversalmente la storia dell’architettura dalla sua nascita alla contemporaneità: dal modello comunitario per eccellenza, quello della civitas, sino agli esiti tipologicamente specializzati della modernità sociale quali il quartiere ma anche la città-fabbrica, l’ospedale, il campus universitario ed oggi la gate community
residenziale, il polo della ricerca, l’insediamento per le vacanze ecc.
Rispetto alla rinnovata attualità di questo tema in relazione a nuove emergenze dell’abitare, l’azione di ricerca derivabile cercherà di misurare il gradiente comunitario dell’esperienza
architettonica quale contributo costitutivo della città contemporanea. Si tratta di riconsiderare le forme e i congegni tipologici dell’architettura, coniuganti funzionalità e valenza rappresentativa, per una relazione positiva e significante tra fare architettura e fare società.

 

IL PROGRAMMA 2009. CALENDARIO DEI PRINCIPALI EVENTI
Giugno 2009 – Il Festival apre ufficialmente con il lancio di un International call for papers intitolato Community – Architecture: a new deal. Rivolto al mondo scientifico internazionale ha l’intento di raccogliere contributi tematici e di ricerca da discutere nell’ambito dello sviluppo della manifestazione.
Settembre/ottobre 2009 – Il calendario degli eventi si apre con un ciclo di conferenze/incontri con funzione introduttiva sugli aspetti letterari, sociologi e filosofici del tema.
28/29 settembre 2009 – A seguire ci sarà il 1° Forum CITTAEMILIA – Luoghi comunitari: architettura, società, territorio, un confronto territoriale su problematiche, progettualità e indirizzi a partire dal tema generale.
23/28 novembre 2009 – Il clou della manifestazione sarà costituito dai seminari di approfondimento. In ognuna delle città del Festival, Parma, Reggio Emilia e Modena, verranno proposti 5 momenti suddivisi per specifiche tematiche: 1) Architettura e tradizione comunitaria in cui architetti italiani esporranno, attraverso le loro opere, l’interpretazione di un’idea di comunità riferita ad un contesto definito; 2) Arte/Comunità consistente in tre diversi momenti su come l’arte ha tradotto temi e problemi della comunità; 3) Architetture raccontate: appuntamento già sperimentato all’interno del Festival in cui 3 giovani architetti italiani ed altrettanti stranieri espongono progetti di valenza comunitaria; 4) Laboratorio della critica che toccherà tre diverse tematiche, l’esperienza storica e la contemporaneità del rapporto comunità-architettura, l’osservatorio sociologico sui nuovi induttori comunitari e le comunità eco-virtuose; 5) Work in progress – sperimentare modelli insediativi comunitari in cui 10 Facoltà di Architettura di diversa provenienza nazionale ed internazionale esporranno i temi della ricerca interna ai corsi e laboratori universitari inerenti il tema.

 

Il festival è prodotto da: Associazione Centro Studi CITTAEMILIA
In collaborazione con:

Dipartimento di Ingegneria e Architettura, Università degli Studi di Parma
Dottorato di Ricerca in Composizione Architettonica –
Università IUAV, Venezia
Federcasa
Fondazione Adriano Olivetti
CECODHAS

 

Enti firmatari del protocollo d’intesa a supporto del Festival:
Regione Emilia Romagna, Comune di Modena, Comune di Reggio Emilia, Comune di Parma
Provincia di Modena, Provincia di Parma
Ordini degli Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori delle Province di Parma, Reggio Emilia, Modena
Unione Industriali di Parma – Sezione Edili
Collegio Costruttori Edili della Associazione Industriali della Provincia di Reggio Emilia
Associazione Costruttori Edili e Complementari della provincia di Modena

 

Ulteriori informazioni:
press@festivalarchitettura.it

 

Carlo Quintelli,
Direttore del Festival

Enrico Prandi,
coordinatore del Festival:
org@festivalarchitettura.it

Eugenia Marè
Amici del Festival:
amicidelfestival@festivalarchitettura.it

 

Fonte

Parco Area delle Scienze,
Via G. P. Usberti 181/a 43100 – Parma
tel. +39 0521 905929
e-mail: org@festivalarchitettura.it
web site: www.festivalarchitettura.it

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico