Appalti Pubblici: raccomandazione dell’OCSE

Il Consiglio dell’OCSE (Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico) con una raccomandazione adottata il 16 ottobre scorso, ha individuato alcuni principi per la valorizzazione dell’integrità negli appalti pubblici.
L’OCSE invita i paesi membri a rafforzare la lotta contro la frode e la corruzione nelle varie fasi dell’appalto, affrontando in maniera consona i rischi di sprechi che hanno un enorme peso economico sull’intera collettività.
Tra i vari punti della raccomandazione viene espresso, in particolare, un invito alle amministrazioni per contrastare la corruzione e migliorare la governance attraverso una maggiore trasparenza dell’intera procedura di appalto al fine di garantire un trattamento equo ai potenziali candidati nella gara.
Viene inoltre raccomandato di assicurare una supervisione dei progetti e della loro attuazione da parte di organismi indipendenti e di applicare le sanzioni previste dalle norme per chi si comporta in maniera scorretta.
Per l’OCSE i governi devono anche rendere più accessibile l’informazione sui principali contratti e tenere in considerazione le eventuali proteste dei candidati agli appalti attraverso meccanismi che risolvono più rapidamente le controversie. È’ previsto che tutti i paesi membri OCSE nel 2011 saranno convocati per un follow-up sui progressi raggiunti nell’applicazione di tali principi.

Fonte: www.itaca.org

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico