Aperte le iscrizioni al Premio Internazionale Dedalo Minosse alla Committenza d’Architettura

Dedalo Minosse è un premio unico al mondo, in cui la figura del Committente, spesso ignorata quando si parla di architettura, viene riconosciuta come fondamentale e strategica nel processo costruttivo. Il riconoscimento di un ruolo positivo e stimolante che contribuisce a creare, assieme alle capacità degli architetti, la buona architettura.
Aperta ai committenti pubblici e privati di tutto il mondo, la manifestazione seleziona e propone architetture realizzate, segno visibile di una ricerca contemporanea, dove risalta il contributo alla qualità che nasce dalla collaborazione tra architetto e committente.

 

“…il coraggio, la tensione ideale, l’imprenditorialità, la cultura dei committenti sono e sono sempre stati il complemento indispensabile della capacità degli architetti…”.

Hans-Gert Pottering Presidente del Parlamento Europeo
Premio Dedalo Minosse 2007/2008

 

L’ottava edizione del Premio Internazionale Dedalo Minosse, che nelle passate edizioni ha ottenuto il patrocinio del Presidente della Repubblica Italiana e di numerose Istituzioni nazionali e internazionali, è stata presentata allo Spazio Thetis – 12. Biennale di Architettura di Venezia – con una tavola rotonda dal titolo Committente e architetto tra internazionalizzazione e valorizzazione del territorio.
Altre due prestigiose manifestazioni come Innovation Festival a Milano e Batilux Monaco di Montecarlo hanno anticipato l’evento.

 

La giuria – composta da Gianni Arnaudo, architetto, Italia; Mario Botta, architetto del committente premiato nell’edizione 2007/2008, Svizzera; Paolo Caoduro, sostenitore principale del Premio, Italia; Cesare M. Casati, direttore de l’Arca, Italia; Bruno Gabbiani, presidente di ALA-Assoarchitetti, Italia; Richard Haslam, storico d’architettura, Gran Bretagna; Richard Meier, architetto del committente premiato nell’edizione 2007/2008, USA; Luca Molinari, curatore padiglione Italia 12. Biennale di Architettura di Venezia, Italia; Luigi Prestinenza Puglisi, critico di architettura, Italia; Peter Reichegger, committente premiato nell’edizione 2007/2008, Italia; Gianni Riotta, direttore de Il Sole 24 Ore, Italia; Roberto Tretti, presidente del Centro Studi per le Libere Professioni, Italia; Rappresentante della Regione del Veneto, Italia – dedicherà una particolare attenzione a quelle opere che avranno affrontato temi ispirati alla sostenibilità sociale ed economica dell’opera, alle opere ispirate dal Design for All, al trattamento della luce naturale, all’uso sostenibile del territorio e delle risorse, alla valorizzazione e conservazione dell’ambiente, del paesaggio e del patrimonio architettonico, all’uso di tecnologie e materiali innovativi e alla valorizzazione delle tradizioni e dei linguaggi locali.

 

Programma per l’edizione 2010/2011:
– campagna d’iscrizione | 11 ottobre 2010 – 18 febbraio 2011;
– conferenza stampa | 24 giugno 2011;
– cerimonia di premiazione | 24 giugno 2011, Teatro Olimpico;
– inaugurazione mostra dei progetti premiati | 24 giugno 2011, Palazzo Barbaran da Porto sede del CISA, Centro Internazionale di Studi di Architettura Andrea Palladio;
– mostra dei progetti premiati | 24 giugno 2011 – 18 settembre 2011, Palazzo Barbaran da Porto sede del CISA, Centro Internazionale di Studi di Architettura Andrea Palladio.

 

Alla scorsa manifestazione, celebrata a Vicenza nello scenario del Teatro Olimpico di Andrea Palladio che ha ospitato la cerimonia di premiazione e del Palazzo Valmarana Braga dove era allestita l’esposizione dei progetti, hanno partecipato più di 500 candidati, provenienti da oltre 30 paesi del mondo.
Il tour della mostra itinerante della settima edizione ha toccato le città di Bolzano, Foggia, Salerno, Milano, Trieste, Oristano, Bologna, Torino e 23 città in Europa, Asia, America e Oceania – tra le quali Manila, Bruxelles, Vienna, Mosca, Berkeley, S. Francisco, Hanoi, Kiev, Riga -, a testimonianza dell’ internazionalità della manifestazione.

 

Negli anni scorsi, il Dedalo Minosse ha premiato committenti d’eccellenza tra i quali: i governi danese, inglese, spagnolo, francese, italiano, tedesco; i comuni di Amsterdam, Innsbruck, Hiroshima, Londra, Barcellona, Roma, Napoli, Palermo, Joannesburg, Kuala Lumpur, Berlino; istituzioni quali agenzie delle Nazioni Unite, l’ESA, l’Ente Spaziale Europeo, le università di Detroit, Baltimora e Los Angeles, Cordoba, Tsinghua, il Politecnico di Milano, comunità come il Pueblo di Zuni nel Nuovo Messico; istituzioni come il National Trust of England; la città della Scienza di Napoli, Emergency, il WWF, l’Art Museum di Tallin e di Goteborg; grandi real estate, quali la ING e la Pirelli RE; famose industrie, quali la Porsche, la Roche, la Citroen, BMW, Ferrero, Benetton, Nestlè, Vodafone, Snaidero, oltre a innumerevoli privati.
Tra i progettisti premiati: Kisho Kurokawa, Mario Botta, Zaha Hadid, Massimiliano Fuksas, Von Gerkan Marg Und Partner, Claude Vasconi, Dominique Perrault, Campo Baeza, Mecanoo, Erik Owen Moss Oscar Tusquets, Guido Canali, Gae Aulenti, Manfredi Nicoletti, Massimo Pica Ciamarra, Tobia Scarpa, Piero Sartogo.

 

L’iscrizione all’ottava edizione è gratuita e può essere presentata da committenti pubblici o privati, dai loro architetti, dalle imprese realizzatrici o fornitrici delle opere e dei prodotti, da altri soggetti coinvolti nel processo del costruire.
Le opere devono essere state completate dopo il 1° gennaio 2006 e prima del 31 dicembre 2010.
Il regolamento e la scheda d’iscrizione sono disponibili su www.dedalominosse.org.

 

Per informazioni sul concorso
Segreteria Premio Dedalo Minosse
Tel e fax: +39 (0)444 235476
E-mail: dedalominosse@assoarchitetti.it
www.dedalominosse.org

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico