Infrastrutture smart e nuovi scenari urbani per Amsterdam

amsterdam un studio

(Read english text)
Commissionato dal Royal Institute of Dutch Architects (BNA) con il Rijkswaterstraat and Amsterdam City Council, un team multidisciplinare composto da UNStudio (architects/urban designers), Goudappel Coffeng (mobility consultants), GeoPhy (data specialists) e 2getthere (automated transit systems) ha collaborato alla realizzazione di uno studio che esamina il potenziale futuro dell’integrazione delle infrastrutture e dello sviluppo urbano intorno alla tangenziale A10 di Amsterdam e l’area Leylaan.

Leggi anche Garden City of the 21st Century, il quartiere Harburg di Amburgo

Attualmente la tangenziale A10 di Amsterdam forma una barriera che inibisce il collegamento tra le parti interne ed esterne della città e rende i suoi intorni più immediati inabitabili e sottoutilizzati. Poiché la crescita della popolazione ha spinto lo sviluppo urbano dal centro della città verso l’esterno e lungo la tangenziale, lo studio ha costituito l’occasione per integrare la tangenziale e la città in modo da generare nuovi modelli abitativi e migliorare la mobilità per gli abitanti futuri.

Il risultato dello studio è una proposta progettuale che formula soluzioni in grado di conciliare la natura variegata del paesaggio urbano in prossimità della tangenziale e la città attraverso l’inserimento di nuovi programmi e servizi, oltre a un miglioramento dell’accessibilità, per rendere la A10 e i suoi dintorni una meta desiderabile e una presenza positiva nella città.

Immaginare come la mobilità del futuro e lo sviluppo urbano possano essere integrati in modo virtuoso richiede nuovi strumenti per realizzare la città di domani. L’obiettivo della proposta è duplice:

  • da un lato realizzare un nuovo Hub di trasporto multimodale situato sulla intersezione tra Cornelis Lelyaan e la A10;
  • dall’altro proporre nuovi sviluppi urbani su entrambi i lati della A10 che collegano i quartieri adiacenti.

The Hub, una nuova destinazione ad uso misto, offre una connessione di mobilità leggera che consentirà agli utenti di transitare dalle auto private ai mezzi di trasporto pubblico, dalle auto a benzina alla mobilità elettrica, dalle automobili ai percorsi a piedi o in bicicletta. Dotato di un parcheggio, ristoranti e negozi, l’Hub comprende anche un punto di sosta per le CityPods, una nuova alternativa al trasporto pubblico di massa.

Le CityPods senza conducente offrono un collegamento diretto al centro di Amsterdam, migliorando l’accessibilità, aumentando il valore aggiunto dell’Hub e dellla zona circostante. The Hub è anche una stazione di ricarica per la mobilità elettrica e, attraverso l’uso di batterie caricate localmente, funzionerà come un centro di fornitura di energia nelle ore di punta per i quartieri circostanti.

Il progetto coglie e sviluppa l’attuale tendenza che vede la progressiva transizione verso il trasporto on-demand, in cui in un prossimo futuro diverse modalità di trasporto saranno mixate a seconda delle esigenze, dell’impatto ambientale, dei flussi e degli ingorghi nelle ore di punta. Riducendo notevolmente la velocità del traffico sulla A10, soluzioni innovative come corsie flessibili e una nuova superficie stradale e auto che riducono inquinamento atmosferico e acustico, l’area urbana sulla A10 diventerà attraente.

Oltre alla creazione di nuove aree residenziali, la proposta per la A10 introduce ambienti urbani umano-centrici. Attraverso nuove connessioni metropolitane e di superficie, il concetto di aree interne ed esterne all’anello della tangenziale verrà annullato. La proposta si fonda su strade e percorsi che favoriscono i pedoni, una densità di persone ed edifici che creano vivacità e un mix di usi e servizi con una solida rete di spazi pubblici che consentono forti opportunità di infrastrutture sociali e di creazione di posti di lavoro.

 

SCHEDA PROGETTO
A10 Ring Road & Lelylaan Area

Localizzazione
Amsterdam, Olanda

Committente
BNA con Rijkswaterstraat, Gemente Amsterdam, TUDelft

Progettisti
UNStudio
Ben van Berkel, Caroline Bos, Harm Wassink with Lars van Hoften, Dana Behrman and Maria Zafeiriadou, Chen Hu

Consulenti
Traffic/Mobility: Goudappel Coffeng
Data analysis and Business Plan: Geophy
Automated mobility systems: 2getthere

Progetto
2016

 

Per ulteriori informazioni
www.unstudio.com

 

Nell’immagine di apertura, vista notturna del progetto per l’A10 Ring Road & Lelylaan Area. © UNStudio

 

— english text

Commissioned by The Royal Institute of Dutch Architects (BNA), in consultation with the Rijkswaterstraat and Amsterdam City Council, a multidisciplinary team consisting of UNStudio (architects/urban designers), Goudappel Coffeng (mobility consultants), GeoPhy (data specialists) and 2getthere (automated transit systems) has collaborated on a study that examines the future potential of the integration of infrastructure and city development around the area of Amsterdam’s A10 ring road and the Leylaan area.

Currently the A10 ring road in Amsterdam forms a barrier that inhibits connection between the inner and outer parts of the city and renders its immediate surroundings both uninhabitable and unused. As population growth has propelled development further outward from the city centre and along the ring road, an opportunity was identified to integrate the highway and the city in a way that generates new forms of living and improves mobility for future inhabitants.

The result of the study formulates solutions that reconcile the disparate nature of the highway and the city through the injection of new programmes and amenities, alongside improved accessibility, to make the A10 and its surrounding neighbourhoods a desirable destination with a positive presence in the city.

Envisioning how future mobility and urban development can be successfully integrated requires a new toolbox with which the building blocks of the city of tomorrow can be built. The goal of the proposal is twofold:

  • A proposition for a new multimodal transport hub located on the intersection between Cornelis Lelyaan and the A10;
  • New urban developments on both sides of the A10 that link the adjacent neighbourhoods and create a unique new address in Amsterdam.

The Hub, a new mixed-use destination, offers a smooth mobility connection that will allow users to transition between private cars and public transport; from cars run on petrol to electric mobility; from driving to walking and cycling. Offering parking, restaurants and retail, the Hub also includes a stop for the CityPods, a new alternative to mass-public transport. The driverless CityPods provide a direct connection to Amsterdam city centre, improving accessibility while increasing the added value of the Hub and the surrounding area. The Hub is also a charging station for electric mobility and, through the use of locally stored car batteries, will function as an energy supply centre in peak hours for the surrounding neighbourhoods.

We are currently transitioning into an age of on-demand transportation, where in the near future different modes of transport will be blended according to need, environmental impact, rush hour direction, traffic jams and other parameters. With traffic speed on the A10 reduced considerably, traffic volumes managed through innovative solutions such as flexible lanes and the implementation of new road surface and car technology that reduce air and noise pollution, habitation on the A10 will become desirable.

In addition to the creation of new residential areas, the Amsterdam A10 proposal introduces human-centric urban environments. With underground and above ground connections there will no longer be a prevailing concept of the inner/outer ring. The proposal is premised on streets and pathways that favour pedestrians, a density of people and buildings that create liveliness and a mix of uses and provision of amenities with a robust network of public spaces that allow for a strong social infrastructure and job creation opportunities.

PROJECT INFO
A10 Ring Road & Lelylaan Area


Location
Amsterdam, The Netherlands

Client
BNA, with Rijkswaterstraat, Gemente Amsterdam, TUDelft

Project
UNStudio
Ben van Berkel, Caroline Bos, Harm Wassink with Lars van Hoften, Dana Behrman and Maria Zafeiriadou, Chen Hu

Advisors / Team
Traffic/Mobility: Goudappel Coffeng
Data analysis and Business Plan: Geophy
Automated mobility systems: 2getthere

Status
Design proposal (2016)

 

For further information
www.unstudio.com

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico