Alvar Aalto e l’Italia, a Milano il convegno internazionale

Si terrà mercoledì 13 e giovedì 14 gennaio a Milano il convegno internazionale Alvar Aalto e l’Italia, organizzato dall’Università IULM in collaborazione con il Politecnico di Milano e con il sostegno ufficiale della Alvar Aalto Academy. Il convegno è accreditato presso l’ordine degli architetti di Milano.

L’evento chiamerà a raccolta un gran numero di studiosi italiani ed esteri e raccoglierà le testimonianze di personaggi che hanno avuto modo di lavorare a diretto contatto con il Maestro finlandese.
Alvar Aalto, oltre a essere uno dei più importanti architetti della scena internazionale dell’architettura del Novecento, ha progettato diversi edifici in Italia, purtroppo solo due di questi realizzati: la chiesa di Riola di Vergato e il Padiglione Finlandese alla Biennale di Venezia.

Il Politecnico di Milano gli ha tributato i propri onori nel 1963 in occasione delle manifestazioni per il suo centenario con l’attribuzione della laurea honoris causa alla presenza del Presidente della repubblica Antonio Segni.
Tra l’immediatezza ideologica del purismo lecorbuseriano e l’irraggiungibile sospesa rarefazione dell’architettura di Mies, Alvar Aalto si segnala per una più dolce e accogliente spazialità architettonica, dove forme e materiali cercano di volta in volta specifiche coniugazioni nella loro realtà di condizione di paesaggi tra terra e luce.

Il convegno indaga i rapporti tra la figura di uno dei maestri dell’architettura del ‘900 e l’Italia attraverso tre sessioni che declinano tematiche differenti per meglio verificare gli aspetti storiografici di una vicenda complessa e la potenziale attualità dell’esperienza progettuale di Alvar Aalto.

La prima sessione, Alvar Aalto e la cultura architettonica italiana, affinità e reciprocità, approfondisce le influenze e le reciproche contaminazioni tra Alvar Aalto e la cultura architettonica italiana. Nella seconda sessione, Alvar Aalto, progetti italiani, si delinea una lettura dei progetti di Alvar Aalto per il nostro paese, sia di quelli realizzati che dei tanti rimasti sulla carta. L’obiettivo è quello di focalizzare i temi architettonici che caratterizzano la sua poetica e che al contempo interpretano i tratti distintivi del paesaggio italiano.

Alvar Aalto, esperienze e testimonianze, terza e ultima sessione del convegno, raccoglie le testimonianze dirette di chi quell’esperienza l’ha vissuta in prima persona per tratteggiare la figura di un maestro in delicato equilibrio tra amore per l’architettura e amore per la vita.
Gli attori coinvolti a delineare i tratti più interessanti di questa ricerca sono alcuni esponenti dell’Alvar Aalto Academy insieme a giovani studiosi che hanno approfondito con particolare attenzione il rapporto che lega Aalto all’Italia oltre che alcuni degli uomini che, sotto forme diverse, hanno condiviso quelle esperienze di progetto direttamente a contatto con il Maestro finlandese.

SCHEDA EVENTO
Alvar Aalto e l’Italia

Date e luoghi
mercoledì 13 gennaio 2016 | ore 9.00
Politecnico di Milano
Aula Rogers
Via Bonardi, 3

giovedì 14 gennaio 2016 | ore 9.15
Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM
Sala dei 146, Edificio IULM Open Space
via Carlo Bo 1

Per ulteriori informazioni
www.eventi.polimi.it

Nell’immagine, Alvar Aalto, chiesa di Riola di Vergato

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico