Alla Biennale di Venezia il design delle zone del terremoto in Emilia

Il bando scade il 24 settembre: Open Design Italia 2012 è la manifestazione internazionale che mette in contatto diretto designer, imprese e artigiani e sarà a Venezia dal 23 al 25 novembre, in occasione della Biennale di Architettura di Venezia. La Regione Emilia-Romagna contribuirà realizzando una sezione dedicata ai designer provenienti dalle zone colpite dal terremoto in maggio. Il Comune di Bologna collaborerà presentando a Venezia una sezione di designer legati al proprio territorio. La Regione Veneto collabora attivamente alla realizzazione del progetto.

 

Il bando è scaricabile dal link www.opendesignitalia.net.

 

“Siamo doppiamente soddisfatti – ha commentato in sede di presentazione l’assessore regionale alla Cultura, Massimo Mezzetti – perchè Open Design Italia è pienamente in sintonia con le linee di sviluppo previste dalla Regione e per la sinergia che si è potuta instaurare con il Veneto”. Mezzetti ha quindi sottolineato l’apporto a favore dei designer delle aree terremotate e ha ribadito “il valore dell’economia della creatività, che secondo anche I dati più recenti di Unioncamere viene stimata con un 5,5% di incidenza sulla produzione complessiva nazionale, a fronte di un sostegno pubblico che si aggira intorno allo 0,19%”.

 

Il Comune di Bologna conferma quanto svolto negli scorsi anni: la collaborazione, iniziata nel 2010, quest’anno si concretizza con la presentazione, all’interno di Open Design Italia, di una rosa di creativi selezionati a livello regionale dal progetto “Incredibol!”.
Un altro patrocinio importante viene dalla Regione Veneto, che collaborerà attivamente con la Regione Emilia-Romagna nella diffusione e sostegno del progetto.

 

La partnership instaurata con Nordesteuropa Editore porta Open Design Italia 2012 a Venezia, nell’area Magazzini Ligabue, in contemporanea con Venezia2019 – Salone Europeo della Cultura. Open Design Italia sarà parte integrante dell’offerta culturale insieme al Salone dei Beni Culturali, il Salone delle nuove tecnologie digitali per la Cultura e Restauri Aperti. Nell’edizione 2012 di Open Design Italia si conferma la collaborazione con Ottagono, rivista mensile di design e architettura da sempre attenta nel seguire, comunicare e diffondere le realtà innovative del panorama italiano e internazionale.

 

Open Design Italia
Open Design Italia, nata nel 2010 da un’idea di Elena Santi e Laura Succini, si pone come partner privilegiato nella promozione della collaborazione tra designer, imprese e artigiani del territorio, creando reti tra gli attori della filiera e stimolando la sostenibilità del ciclo produttivo, mostrando una nuova modalità di fare design in cui l’attività creativa (pensare, progettare) è direttamente collegata all’attività produttiva.
Open Design Italia è curato dallʼarchitetto Elena Santi, dallʼarchitetto Laura Succini e da Alan D’Incà.

 

La giuria
La giuria che selezionerà i progetti vincitori della terza edizione, durante la manifestazione, è composta da:
Aldo Cibic – designer e fondatore di Cibicworkshop
Paolo Ulian – designer
Stefano Micelli – professore di Economia e Gestione delle Imprese, Facoltà di Economia Università Cà Foscari, autore del libro ‘Futuro Artigiano’
Joerg Suermann  – co-fondatore e direttore Dmy Berlin
Michele Capuani – dean IED, consulente di Ottagono
Alessandro Molinari – coideatore di Garagedesign
Marco Zito – architetto, professore di disegno industriale del prodotto, Facoltà di Design e Arti dello IUAV di Venezia

 

I premi
Premio Garagedesign _ i prodotti selezionati verranno messi in vendita tramite la piattaforma Garagedesign (www.garagedesign.it).
Premio Ottagono _ il progetto vincitore sarà pubblicato sulla rivista e sul sito web (www.ottagono.com).
Premio Open Design Italia _ consentirà l’accesso dei progetti selezionati ai canali di promozione di Open Designi Italia, quali la stampa digitale e cartacea, locale e nazionale, i contatti dell’organizzazione e la promozione durante gli eventi dedicati.

 

Fonte www.regione.emilia-romagna.it

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico