Ai Weiwei: Forever bicycles, arte in movimento

Una delle ultime opere del noto artista cinese Ai Weiwei ha animato lo scorso mese di ottobre la notte bianca di Toronto. Ai Weiwei ha sovrapposto centinaia di biciclette argentate per ricreare l’opera d’arte Forever bicycles, realizzata per la prima volta nel 2011 al Fine Arts Museum di Taipei; mentre la prima versione comprendeva “soltanto” 1000 biciclette, la più recente istallazione temporanea realizzata a Nathan Phillips Square consta di 3.144 biciclette, è lunga 30 metri ed è alta circa 10 metri.

 

Yong Jiu, letteralmente tradotto come “per sempre”, è il marchio più importante di biciclette in Cina, con questa opera l’artista dissidente cinese vuole reinterpretare in modo astratto e simbolico un oggetto che appartiene alla quotidianità del suo paese.
L’enorme quantità di biciclette e le diverse visioni di esse a seconda dei punti da cui si osservano creano un colossale labirinto, in cui la percezione dello spazio muta costantemente, immagine che  rappresenta la società in continuo cambiamento, sia in Cina che in tutto il mondo.


Ai Weiwei, nato nel 1957 a Pechino, lavora come artista, fotografo, architetto ed è internazionalmente conosciuto come attivista nel campo dei diritti umani. Dopo la formazione iniziale a Pechino studia alla Parsons School of Design di New York ed espone in tutto il mondo. Partecipa alla Biennale di Venezia (1999,2008,2010) e alla Triennale di Guangzhou in Cina.
La sua opera ‘Sunflower seeds’ è stata scelta come installazione principale nella sala della turbina della Tate Modern nel ottobre 2010.


a cura di Simona Ferrioli


SCHEDA EVENTO
Forever bicycles


Luogo
Toronto, Canada


Artista
Ai Weiwei


Per ulteriori informazioni
aiweiwei.com
www.reemond.com

 

Nell’immagine di apertura, vista di Forever bicycles. Foto © Ryan Emond

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico