Accordo INU e UN-Habitat per lo sviluppo urbano sostenibile

Stamattina, nell’ambito dell’evento conclusivo della seconda edizione della Biennale dello spazio pubblico, tenutosi a Roma, è stato siglato un accordo quadro tra l’Istituto Nazionale di Urbanistica e il Programma Insediamenti Umani delle Nazioni Unite, UN-Habitat. Hanno sottoscritto l’accordo il presidente dell’Inu Federico Oliva e il responsabile relazioni internazionali di UN-Habitat, Thomas Melin.

 

UN-Habitat è l’agenzia dell’ONU che si occupa di insediamenti umani, in particolare del monitoraggio della realizzazione dell’Agenda Habitat, che mira a migliorare la condizione dei poveri nelle città e alla diffusione e all’applicazione di metodi e politiche che consentano di rendere i centri urbani maggiormente inclusivi e  
sostenibili. UN-Habitat ha sede in Kenya ed è presente in più di 70 Paesi nel mondo.

 

L’accordo di Roma sancisce una collaborazione tra l’Inu e UN-Habitat all’insegna di due cardini: lo sviluppo urbano sostenibile e la diffusione di buone pratiche nella progettazione, nello sviluppo e nella gestione degli spazi pubblici nelle nostre città.

 

L’accordo segna il coronamento di un percorso di collaborazione tra l’Inu e l’Agenzia delle Nazioni Unite che ha visto nel settembre scorso la partecipazione dell’INU alla sesta edizione del World Urban Forum, organizzato a Napoli da  UN-Habitat, e di quest’ultima alla Biennale dello spazio pubblico in programma a Roma fino a domani.  C’è stato inoltre il lavoro svolto in comune nel processo di redazione della “Carta dello Spazio Pubblico”, che si concluderà con l’adozione del documento nella plenaria conclusiva della Biennale. UN-Habitat, poi, organizza alla Biennale due seminari: il primo sulla definizione di indicatori per valutare la qualità degli spazi pubblici e il secondo sulla presentazione di esperienze pilota nei paesi in via di sviluppo. Entrambe le organizzazioni auspicano che questo percorso comune sulla Carta si concluda alla terza Conferenza ONU sugli Insediamenti Umani, che si terrà nel 2016.

 

La collaborazione ufficializzata oggi consisterà nella condivisione di informazioni, conoscenze, competenze. Le due organizzazioni inoltre realizzeranno pubblicazioni e progetti congiunti e promuoveranno e organizzeranno eventi e conferenze nazionali e internazionali.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico