A marzo Ecopolis, l’ambiente e la sostenibilità in città

Si terrà presso la Fiera di Roma dal 23 al 25 marzo 2011 Ecopolis, l’expo&conference  internazionale dedicata al tema della città, dell’ambiente urbano e della sostenibilità.
Promosso da Camera di Commercio e Fiera Roma, alla sua terza edizione, Ecopolis si conferma un  punto di riferimento per amministratori pubblici, decision-makers e aziende innovative che vogliano presentare esperienze, tecnologie e progetti per costruire contesti urbani realmente sostenibili. Un evento con un ampio spazio espositivo e conferenze internazionali che seguono due macro filoni: il costo della sostenibilità (al centro della conference “Sostenibile? Conviene!” ) e la logistica degli approvvigionamenti (al centro della conference “La città che mangia”), con  particolare attenzione all’area del Mediterraneo.

 

L’ambiente urbano è l’ambiente di vita dell’uomo e le città devono assumere il ruolo di laboratori per l’esercizio della sostenibilità. Ogni città sta sperimentando nuovi modi per gestire i beni collettivi e le questioni di pubblico interesse (acqua, rifiuti, aria ecc.), ma solo dalla condivisione delle conoscenze e dallo scambio di esperienze relative può prendere avvio un nuovo corso e una strategia condivisa per preservare e/o migliorare la qualità della vita favorendo lo sviluppo sostenibile.

 

Da questi principi è nata l’iniziativa Ecopolis che intende integrare le informazioni sui flussi migratori verso le aree urbane con l’interesse a rinnovare il dibattito sulla “città ideale” di oggi e di domani: non più solo un concetto filosofico, ma risposte e soluzioni innovative alle problematiche attuali.
Su un’area espositiva di 20.000 mq, distribuiti in 3 padiglioni, presso la Fiera di Roma, sarà possibile visionare le migliori soluzioni studiate da aziende di tutto il mondo e divise in sette settori: energia, rifiuti, mobilità, acqua, natura urbana, urban design, salubrità ambientale. A questi, individuati partendo dalla Dichiarazione delle Città Verdi (Giornata Mondiale dell’Ambiente – San Francisco 2005), si aggiunge la governance, sezione trasversale ma decisiva, pensando al ruolo della Pianificazione Strategica delle grandi Aree Metropolitane.

 

Le iniziative
Anche quest’anno Ecopolis ospiterà la premiazione dei vincitori del Premio Impresa Ambiente, il più alto riconoscimento italiano per le imprese private e pubbliche che si siano distinte in un’ottica di Sviluppo Sostenibile, Rispetto Ambientale e Responsabilità Sociale.
Il Premio, “porta d’accesso” all’European Business Awards for the Environment – promosso dalla Commissione Europea (DG Ambiente) – si rivolge alle aziende che hanno fatto della politica verde una delle leve essenziali per essere competitive a livello nazionale ed europeo.
Il premio ha visto nelle scorse edizioni aziende eccellenti candidate con progetti e prodotti che contribuiscono concretamente a migliorare l’impatto economico, sociale e ambientale in Italia. Dalla plastica solubile in acqua e biodegradabile, ai giocattoli a base di amido di mais, dall’inchiostro con coloranti alimentari alla tegola solare che produce energia elettrica pulita, dal treno fotovoltaico alle mense a km-zero, il Premio ha portato alla ribalta progetti di grandi aziende, ma anche di piccoli imprenditori con un forte potenziale, guidati da una nuova filosofia del fare impresa.
C’è, infatti, nel nostro Paese un grande fermento da parte delle imprese, che sempre più cercano di distinguersi sul mercato offrendo soluzioni che fanno della sostenibilità la carta “vincente”. Secondo i dati Eurispes (Rapporto Italia 2010) in Italia la Green Economy si attesta su un mercato da 10 mld di euro. Le imprese possono presentare la propria candidatura per una o più delle 4 categorie: miglior gestione, miglior prodotto, miglior processo, migliore cooperazione internazionale.  I progetti verranno valutati da una Giuria composta da esperti del settore ed esponenti del sistema produttivo e della ricerca, che assegnerà anche il “Premio Speciale Giovane Imprenditore per l’ambiente”, riconoscimento riservato a titolari o dirigenti d’impresa under 40 (già in gara per una delle quattro categorie), che si siano distinti per spiccate capacità imprenditoriali, innovazione ed attività di ricerca dedicate allo sviluppo ecosostenibile. Il bando della quinta edizione si aprirà entro fine 2010.

 

A fare da palcoscenico all’evento sarà la città di Roma, con la sua naturale vocazione ad essere luogo di incontro e confronto tra culture; Roma, l’ “Urbe”, che convive con le molte stratificazioni collegate alla sua storia e che guarda al futuro senza dimenticare il proprio passato. Roma, oggi alla ricerca di un nuovo Rinascimento, che integri la discussione sulla sostenibilità con metodi partecipativi ed innovativi in grado di assicurare – per il futuro – città socialmente responsabili, forti economicamente, eque dal punto di vista sociale, sostenibili e architettonicamente avanzate.

 

Le iniziative in dettaglio

Nell’immagine di apertura l’edizione 2009 di Ecopolis

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico