9 villette a schiera per giovani a Terreras

Strategie compositive e climatiche tipiche della zona mediterranea sono alla base del progetto di villette a schiera pensate per i giovani, in cui lo spazio esterno viene introdotto dentro le abitazioni e lo spazio interno è caratterizzato dalla massima flessibilità distributiva. Il progetto è tra i segnalati della sesta edizione del Premio Internazionale Architettura Sostenibile 2009 la cui  premiazione è avvenuta lo scorso 27 maggio a Palazzo Tassoni, sede della Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi di Ferrara.

 

Il luogo del progetto è visibile dalla strada, ma per arrivarci occorre attraversare il nucleo rurale e il ponte che unisce i lembi opposti del fiume oramai prosciugato per poi girare tra le case fino a giungere nel sito. Il lotto, pressoché rettangolare, è definito da una strada di nuova costruzione e dal parco.
Una sorta di filtro costituito da un cortile interno che anticipa l’ingresso alle abitazioni è un’usanza tipica delle costruzioni del luogo, un atteggiamento “mediterraneo” che sottrae spazi esterni e aria aperta per collocarli all’interno delle proprie case, catturare e filtrare la luce, introdurre la strada dentro la casa.

 

Il progetto dello studio d2 arquitectos è basato sull’idea che la strada e il parco devono essere parti integranti delle abitazioni, dalle quali si possa entrare e uscire attraversando il cortile e dove i bambini possano giocare dentro casa ma trovandosi contemporaneamente all’aperto. Ciascun abitante adatterà poi i “filtri”, gli infissi, le porte, le tende, la vegetazione, a seconda delle proprie esigenze.
Le villette sono a due livelli, dei quali il primo, al piano terra, è predominante: una sequenza di scatole chiuse penetrate dal cortile che unisce la strada ed il parco. Il salone invade il cortile. La casa sporge sulla strada, sul parco.
Una casa destinata ai giovani deve essere poco frammentata, con alcune variazioni: una o due stanze da letto al piano terreno e uno spazio unico al piano superiore che può essere modificato e arricchito a seconda delle proprie esperienze e necessità abitative. All’interno, un altro cortile parallelo alla scala che porta al piano superiore costituisce una sorta di giardino segreto.

 

L’orientamento la posizione delle aperture, la ventilazione naturale e i materiali utilizzati contribuiscono al buon comportamento bioclimatico degli edifici. Un vespaio isola dal suolo mentre la struttura e il sistema di tamponamento realizzato con un laterizio forato da 29 cm garantiscono la stabilità e l’isolamento, inerzia termica e scambio di umidità tra interno ed esterno. L’intonaco grigio scuro dei prospetti al primo livello accumula calore d’inverno, mentre il tetto di ghiaia bianca riflette la luce solare d’estate.
I volumi al piano terra appaiono chiusi, pesanti, scuri, con una texture superficiale ruvida e frammentati dal contrasto tra luce e ombra; i volumi del piano superiore sono, al contrario, apparentemente senza peso, lisci e con variazioni cromatiche che differenziano la ripetizione compositiva.
La pavimentazione del patio esterno è in cemento economico e resistente; le pavimentazioni interne sono in lastre di marmo estratto da cave della zona.
Gli interni presentano intonaci lisci, rivestimenti in ceramica nei bagni e nelle cucine, scale in legno di quercia, larghe aperture con doppi vetri a contrasto delle variazioni termiche, infissi con vetri isolanti e oscurati nei bagni e nelle camere da letto e porte laccate con maniglie in acciaio inossidabile. Tutte le finiture sono in materiali naturali a superfici opache, per rinforzare l’idea del progetto e conferire unità all’insieme.

 

Altre immagini del progetto

 

SCHEDA PROGETTO

 

Progetto
9 Villette a schiera per giovani

Localizzazione  
Las Terreras, Lorca, Spagna

Progettista
d2 arquitectos – Mariano Molina, Sergio Carrillo

Cronologia
progetto: 2004-2006
fine dei lavori: giugno 2008

Committente
SUVILOR, S.A.

Superficie totale 
1090,91 mq

 

Nell’immagine, veduta delle villette progettate da d2 arquitectos a Las Terreras, Lorca

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico