(+150) Visione: Origine e Potere. Energia attraverso le Generazioni

Al via la terza edizione del Premio Terna per l’arte contemporanea “(+150) Visione: Origine e Potere. Energia attraverso le Generazioni” a cura di Cristiana Collu e Gianluca Marziani.

 

Il tema della terza edizione celebra la forza della visione, dell’intuizione, del pensiero creativo e costruttivo, la capacità di proiettare se stessi e gli altri nel futuro. Invita gli artisti e il pubblico a riflettere sul momento fondamentale dell’intuizione, dell’idea visionaria, attimo centrale da cui trae origine un progetto, un evento, una decisione che ha in sé la forza, il potere, l’energia per trasformare nel tempo un’idea in realtà di fatto. La trasmissione di energia si propaga, supera, sostanzia e attraversa le generazioni, le comunità, le persone e la storia e diventa evoluzione, trasformazione, realizzazione.
Il riferimento numerico indica un esempio storico di visione, quella dei nostri padri, di una generazione di italiani, quella del 1861 che ha intuito, originato e dato energia all’Unità d’Italia, il cui centocinquantesimo anniversario ricorrerà nel 2011, anno in cui si concluderà la mostra finale del Premio Terna 03.

 

Ogni anno il Premio Terna chiede agli artisti già affermati e a quelli emergenti di esprimere la propria creatività su temi legati alla trasmissione di energia: intesa in senso metaforico, come linfa di vita, nella prima edizione del 2008; rapportata all’ambiente e all’umanità nel 2009, come elemento fondamentale per una nuova estetica di sviluppo armonico con le esigenze del Pianeta; espressamente indicata e immaginata; nell’attuale edizione, infine, come forza motrice unita alla forza generatrice della visione. Energia che attraversa le generazioni e alimenta la costruzione del futuro e quindi la nostra storia. Terna, che gestisce la trasmissione dell’energia in Italia, rielabora simbolicamente ogni anno la sua missione industriale al servizio della collettività, suggerendo interpretazioni creative, trasversali, di impegno sociale e culturale.

 

Il Premio, che nelle passate stagioni ha raccolto la partecipazione di oltre 5.000 artisti con un totale di 6.700 creazioni d’autore da tutta Italia e dall’estero, si presenta nel 2010 con una terna di novità: apertura del bando anche alla video arte, sostegno ai musei di arte contemporanea AMACI con il progetto “Più Energia al Museo”, connessione con la Cina nell’anno dell’EXPO.
L’apertura alla video arte, al fianco di pittura, fotografia e light box, risponde all’esigenza di dare visibilità e sostegno ad un fenomeno in piena espansione, che coinvolge una vasta fascia di artisti e appassiona il pubblico sia a livello nazionale che internazionale.
La partnership con AMACI, l’Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani presieduta da Gabriella Belli, evidenzia la volontà di Terna di sostenere la crescita del sistema museale privilegiando, anche in questo caso, il talento e la visione di chi guida le strutture museali e degli artisti. L’iniziativa “Più Energia al Museo”, infatti, invita i direttori associati ad AMACI a presentare un progetto di crescita e valorizzazione museale: il migliore potrà essere concretamente realizzato grazie al contributo dell’artista di fama vincitore della categoria Terawatt il cui premio, da bando, sarà in parte devoluto all’iniziativa. In netta controtendenza rispetto ai consueti meccanismi di valutazione, saranno gli artisti stessi a vagliare le proposte dei musei, affiancati da due esperti di comunicazione ed economia e dal Presidente di AMACI. Nell’ambito della collaborazione, nasce inoltre il Comitato Musei che, al fianco della Giuria, decreterà due ulteriori vincitori tra le opere finaliste nelle categorie Megawatt e Gigawatt.

 

Il Premio Terna quest’anno vola in Cina in occasione dell’EXPO. Nell’anno in cui il Paese d’oriente è la vetrina delle eccellenze mondiali, il talento italiano diventa protagonista di una delle più attese manifestazioni culturali: “Contemporary Energy. Italian Attitudes”, una mostra in cui i vincitori della scorsa edizione del Premio esporranno le loro opere dal prossimo 4 giugno all’11 luglio, presso il SUPEC – Urban Planning Exhibition Center di Shanghai, con il patrocinio del Commissario Generale del Governo Italiano per l’Expo di Shanghai. Lo scambio di esperienze creative sarà alimentato dalla speciale categoria “Connectivity” aperta agli artisti che operano a Shanghai e Pechino, in collaborazione con il curatore cinese Feng Boyi.
Gli artisti che concorrono dall’Italia e dalla Cina, si aggiudicheranno un montepremi del valore complessivo di 185 mila euro, tra Artist Residency Programmes e premi acquisto. In primo piano anche quest’anno, il Premio Online assegnato dal pubblico tramite il sito.
Tutte le opere vincitrici entreranno a far parte della collezione contemporanea di Terna, saranno pubblicate in un catalogo bilingue ed esposte nella mostra finale.

 

Il nuovo Comitato d’Onore è presieduto, anche quest’anno, dal Ministro per i Beni e le Attività Culturali Sandro Bondi ed è composto da Luigi Abete, Presidente Assonime; Franco Bassanini, Presidente Cassa Depositi e Prestiti; Francesco Casetti, Professore alla Cattolica di Milano e all’università di Yale; Roberto Grossi, Presidente Federculture; Federico Masini, Direttore Istituto Confucio.

 

La Giuria, presieduta da Luigi Roth e Flavio Cattaneo, Presidente e Amministratore Delegato di Terna, accoglie quest’anno Philippe Van Cauteren, Direttore dello S.M.A.K. di Gent; il Presidente dell’Associazione Nazionale Gallerie Arte Moderna e Contemporanea, Massimo di Carlo; il collezionista Giorgio Fasol; il maestro vincitore della categoria Terawatt del PT02, Alberto Garutti; il direttore Programmi museali del San Francisco Art Institute, Hou Hanru; il Direttore di Wired Italia, Riccardo Luna; Elena Stancanelli, scrittrice.

 

Il Comitato dei Musei, presieduto da Gabriella Belli, direttrice del Mart (Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto), è composto da: Marco Bazzini, Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato; Andrea Bruciati, Galleria Comunale d’Arte Contemporanea di Monfalcone; Angela Rorro, Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma; Ludovico Pratesi, Centro Arti Visive Pescheria; Letizia Ragaglia, Museion, (Museo d’Arte Moderna e Contemporanea di Bolzano); Angela Tecce, Castel Sant’Elmo e Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico, Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della Città di Napoli.

 

Scarica il bando del premio

 

Modalità di partecipazione e premi

 

Per informazioni
Sec Relazioni Pubbliche e Istituzionali
Tel. 0039 02 624999.1        
Elena Todisco – Tel. 339 1919562  todisco@secrp.it
Giorgia Tardivo – Tel. 333 7259944 tardivo@secrp.it

 

Nell’immagine, Simone Bergantini, Work n.77, Fotografia tradizionale, 100 x 130 cm, Jarach Gallery, Venezia. Opera vincitrice nel 2009 per la categoria Gigawatt

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico